lunedì 12 dicembre 2011

...esprime PARERE CONTRARIO

La sovrintendenza beni ambientali di Milano esprime PARERE CONTRARIO circa la compatibilità delle opere proposte, cioè la nuovo edificazione di 600mq in area di riserva.
Oggi abbiamo vinto la nostra prima battaglia: EVVIVA!


LETTERA

In risposta, dalle associazioni ambientaliste alla Sovrintendenza Beni Ambientali, 23-12- 2011

Gentile arch. Valentina Minosi,

solo ieri abbiamo potuto leggere la lettera contenente il parere contrario della “Soprintendenza per i beni paesaggistici e architettonici” di Milano, alla realizzazione della “casa colonica” nella Riserva Naturale del Pian di Spagna e lago di Mezzola, a richiesta della sig. Viola Barbato.
Se da una parte ci sentiamo sollevati dal pericolo di uno scempio immediato del paesaggio della nostra riserva, e di danno irreparabile per l’avifauna del luogo, dall’altra ci preoccupa la possibilità di accoglimento di un nuovo progetto edilizio di dimensioni minori, presumibilmente ad uso agricolo e non residenziale.

Restano sempre valide, a nostro avviso, le motivazioni per cui quell’area debba mantenersi per i tempi a venire, esclusivamente a prato, sgombra da qualsiasi edificio, perché non sia compromessa la sua valenza paesaggistica e naturalistica, la stessa che il decreto ministeriale del lontano 1955 descrive con tanta efficacia.
Nel prossimo futuro, noi continueremo a sostenere la nostra convinzione presso tutti gli enti pubblici predisposti per l’amministrazione di questo splendido territorio.

Ringraziando per l’attenzione, cogliamo l’occasione per augurare a Lei e al Soprintendente, arch. Alberto Artioli, buone feste e un sereno anno nuovo.


Legambiente Lombardia interviene sulla “questione” Pian di Spagna” con una propria lettera con
Oggetto: richiesta di intervento immediato per la tutela della Riserva Pian di Spagna.

Lettera LEGAMBIENTE